Delegazione polacca in Veneto

VENEZIA\ aise\ - Una delegazione del Voivodato Cuiavia-Pomerania guidata dal Presidente Piotr Calbecki, figura di spicco del Comitato delle Regioni a Bruxelles, è stata ricevuta ieri a palazzo Ferro Fini dal Presidente del Consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti, affiancato dal Segretario generale del Consiglio, per un incontro di lavoro su temi strategici al centro del dibattito europeo e sulle possibili aree di collaborazione tra il Voivodato Cuiavia-Pomerania, una delle 16 province-regioni in cui è divisa la Polonia, conta oltre due milioni di abitanti, e il Veneto.
L’agenda dell’incontro veneziano verteva su temi ecologici ambientali, l’Economia Circolare, la biodiversità e gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile e la Dichiarazione di Venezia, riporta il Consiglio regionale.
Calbecki, in particolare, ha proposto la collaborazione su progetti europei riguardanti gli impollinatori selvatici, a iniziare dalle api mellifere, materia su cui si pronuncerà a breve anche il Comitato delle Regioni europee; la gestione e depurazione delle acque superficiali, già al centro di un progetto comunitario Life oltre a sollecitare l’interesse del Veneto per i 550 anni dalla nascita di Niccolò Copernico nato nel 1473 e che studiò all’Università di Padova.
I lavori si sono protratti per l’intera mattinata in un confronto serrato con un esito complessivo definito dai due presidenti “di particolare interesse e forte convergenza su proposte e analisi condivise che aprono campi di collaborazione importanti tra le due regioni e in ambito europeo”. (aise)