Expo Dubai/ Regione Lombardia alla tavola rotonda sull’economia circolare

DUBAI\ aise\ - Le migliori pratiche nell'ambito dell'economia circolare e le esperienze maturate sia in Lombardia sia negli Emirati Arabi Uniti sono state al centro della tavola rotonda “Going circular and climate-neutral: a shared responsibility”, che si è tenuta ieri a Dubai e alla quale ha partecipato l'assessore regionale all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, al seguito del presidente Fontana per inaugurare la presenza della Regione all’Expo.
“La storia è giunta ad un punto di svolta. Nei prossimi trent'anni”, ha sottolineato l'assessore, “abbiamo bisogno di cambiare radicalmente il nostro sistema di sviluppo e l'uso che facciamo delle risorse a nostra disposizione. Questo cambiamento dovrà vedere la società, i cittadini e le aziende come protagonisti, deve partire dal basso. Altrimenti non potremo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi“.
“Sono tre”, ha spiegato Cattaneo, “le grandi macroaree su cui stiamo lavorando maggiormente: l'economia circolare, la transizione energetica e la tutela della biodiversità. Per riuscire a vincere queste grandi sfide che abbiamo davanti abbiamo bisogno di tecnologie innovative e rivoluzionarie, un compito che inevitabilmente e fortunatamente spetta alle aziende e alle imprese che stanno già scommettendo in questa direzione“.
Al momento di dialogo e confronto, organizzato presso la Innovation House inaugurata ieri da Regione Lombardia, Fondazione Politecnico di Milano e Politecnico di Milano, hanno partecipato tra gli altri Habiba Al Mar'ashi di Emirates Environmental Group, Mohamed Al Hosani, CEO di Consultancy, Research and Innovation di Bee'ah, Cinzia Farisè, chief executive officer di MEAT (Prysmian Group), e Roberto Nassi, associate project director MM Spa. Presente per i saluti iniziali e la conclusione dei lavori anche Andrea Sianesi, presidente Fondazione Politecnico di Milano.
All'inaugurazione dell'Innovation House presso l'Intercontinental Hotel di Dubai Marina, il luogo di incontro per promuovere il sistema delle imprese lombarde e le eccellenze della Regione, è intervenuto anche il sottosegretario alla Presidenza con delega ai Rapporti con le delegazioni internazionali.
“Regione Lombardia nel periodo pre-Covid, ossia nel 2019, aveva numeri impressionanti”, ha detto. “L'interscambio generale raggiungeva i 260 miliardi di euro. I primi dati del 2021, post pandemia, ci dicono che quei numeri potrebbero addirittura essere battuti, soprattutto in termini di esportazione“. Quanto all'interscambio con gli Emirati Arabi, “Regione Lombardia ha volumi per 1,5 miliardi di euro di cui e il 99 per cento corrisponde all'esportazione. In totale, per il nostro Paese l'interscambio è di circa 8 miliardi di euro“.
“L'Innovation House”, ha aggiunto, “è una intuizione geniale perché consente di far conoscere e promuovere gli elevati livelli di innovazione raggiunti dalle imprese lombarde e aiutarle nei loro processi di internazionalizzazione. Un “fuori Expo” rispetto all'Esposizione Universale di Dubai ma che, a distanza, ne segue il calendario tematico. Tra le punte di diamante che vogliamo far conoscere a Dubai spicca certamente il Milano Innovation District (Mind), un esempio concreto”, ha concluso, “di come valorizzare l'area che ospitò Expo 2015 e oggi è punto di riferimento per ricerca nell'ambito delle Life Sciences“. (aise)