Beppe Fenoglio 22: a Francoforte le celebrazioni per il centenario dello scrittore-partigiano

FRANCOFORTE\ aise\ - Il 1° marzo 1922 nasceva ad Alba Beppe Fenoglio, lo scrittore-partigiano. Il 1° marzo 2022 si inaugureranno presso il Centro Studi di Letteratura. Storia, Arte e Cultura Beppe Fenoglio di Alba le celebrazioni del centenario dalla nascita di un autore che è ormai un classico della letteratura italiana, ma che è soprattutto estremamente attuale ed amatissimo anche dalle generazioni più giovani.
Per partecipare anche dall’estero alle celebrazioni di questo anniversario il Consolato Generale di Francoforte ha ideato due iniziative: un ciclo di lettura ad alta voce di sette novelle tratte dall'opera prima di Fenoglio - la raccolta di racconti "I ventitrè giorni della città di Alba" - e, per inaugurare e introdurre questo ciclo, un incontro- intervista con Margherita Fenoglio, la figlia del celebre scrittore, attraverso un collegamento col Centro Studi di Alba.
Il ciclo, oltre che sulla collaborazione del Centro Studi, può contare su quella dell'Italienzentrum dell'Università J.W. Goethe di Francoforte, della Philipps Universität di Marburgo, della storica associazione italo-tedesca Deutsch italienische Vereinigung di Francoforte e degli studenti della scuola Freiherr vom Stein e della Scuola Europea sempre di Francoforte.
Le letture vedranno impegnati professori, ricercatori e studenti universitari, personalità di Francoforte nonché alunni ed insegnanti delle sezioni italiane dei licei locali e si potranno trovare ogni settimana, a partire dal 18 febbraio, nella pagina You Tube “ItalyinFFM”
Nell’intervista, curata e condotta da Michele Santoriello e Maria Cristina Belloni dell’Ufficio culturale, Margherita Fenoglio - che di professione è avvocato e dedica buona parte della propria vita alle opere e ad iniziative dedicate allo scrittore albese - ha parlato con grande passione, sincerità e spontaneità di cosa significhi essere figlia di un personaggio come Beppe Fenoglio, di quanto siano amati il padre e le sue opere, delle innumerevoli iniziative che celebreranno il centenario, ma anche della sua famiglia, dei nonni, della zia Marisa - scrittrice anch'ella, residente per oltre 60 anni nei pressi di Marburg e scomparsa di recente - e di molto altro ancora.
L'intervista con Margherita Fenoglio è accessibile al pubblico a questo link. (aise)