Missione a Zurigo per l’Ambasciatore Cornado

BERNA\ aise\ - L’Ambasciatore d’Italia in Svizzera, Gian Lorenzo Cornado, si è recato lunedì scorso, 27 novembre, a Zurigo dove, al Polo scolastico italiano ed alle maggiori istituzioni accademiche locali, ha incontrato la comunità italiana in diversi appuntamenti.
Oltre ad incontrare il personale del Consolato Generale e dell’Istituto Italiano di Cultura, l’Amb. Cornado ha avuto un colloquio con il Com.It.Es. di Zurigo, che rappresenta i 250.000 connazionali residenti nei 14 Cantoni della circoscrizione. Ampia attenzione è stata dedicata anche al Polo scolastico (Scuola dell’infanzia e Scuola primaria “Casa d’Italia”, secondaria di primo grado “Enrico Fermi”, Liceo scientifico/linguistico “Vermigli” e Liceo artistico “Freudenberg”), che conta 459 alunni e 19 docenti inviati dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il Polo adotta una didattica bilingue e biculturale a partire dai 3 anni di età e fino al raggiungimento del diploma di maturità, che garantisce l’accesso alle Università italiane, elvetiche ed europee. Altrettanto importante è l’attività dei corsi di lingua e cultura italiana, organizzati nelle scuole svizzere sia da docenti ministeriali (8) che da quelli dell’ente CASLI (32), che coinvolgono nell’anno scolastico in corso quasi 3.000 alunni.
La visita dell’Amb. Cornado si è conclusa nel pomeriggio con colloqui presso il Politecnico Federale (ETH), dove il Capo Missione ha incontrato il Rettore, Prof. Günther Dissertori per consolidare ed ampliare la fitta rete di collaborazioni accademiche e scientifiche propiziata dalla folta presenza di studenti e docenti italiani (a partire dallo stesso Rettore) nonché presso il Dipartimento di lingue romanze (Romanisches Seminar) dell’Università di Zurigo (UZH), diretto dalla Prof.ssa Tatiana Crivelli Speciale.
Un programma all’insegna dell’ulteriore sviluppo della dimensione italiana ed italofona della Svizzera, sempre al centro dell’attività dell’Ambasciata a Berna e degli Uffici consolari nella Confederazione, in stretto raccordo con gli attori del Sistema Italia e con le realtà istituzionali, accademiche e di ricerca del territorio. (aise)