Nuove e vecchie sfide per l’Ue che si rinnova: il convegno all’Ambasciata d’Italia in Belgio

BRUXELLES\ aise\ - Protagonisti di primo piano della scena europea e nazionale si confronteranno alla Residente dell'Ambasciatore d'Italia in Belgio sulle prove che l'UE dovrà affrontare dal 2024, dopo le elezioni europee del 6-9 giugno. Al centro dei dibattiti, in programma mercoledì 6 dicembre a partire dalle ore 14.00, il nuovo Patto di Stabilità e di Crescita e la sicurezza alimentare ed energetica, nel quadro degli obiettivi della transizione ecologica.
Ad aprire i lavori Lorenzo Robustelli, Direttore di Eunews, con i saluti istituzionali di Federica Favi, ambasciatrice d’Italia in Belgio, ed è atteso un intervento del vicepresidente del Consiglio e ministro degli Esteri, Antonio Tajani.
“Le priorità economiche, politiche e il ruolo internazionale dell’unione nella nuova legislatura alle porte” è il titolo del primo panel, moderato da Angela Mauro, corrispondente da Bruxelles per Huffingtonpost.it, con gli interventi degli eurodeputati Brando Benifei, Laura Ferrara e Raffaele Stancanelli, Vincenzo Celeste, Rappresentante permanente dell’Italia presso l’UE, Luca Jahier, Presidente emerito del CESE, Matteo Borsani, Direttore Affari europei di Confindustria e Cinzia Alcidi, Direttrice di ricerca del CEPS.
Segue un focus sul tema “Sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale: il nuovo quadro normativo UE per garantire cibo di qualità nel rispetto della natura”, moderato da Lorenzo Robustelli con interventi degli europarlamentari Camilla Laureti ed Herbert Dorfmann; Mihail Dumitru della Commissione UE, Pekka Pesonen, Segretario generale di Copa-Cogeca e Luigi Scordamaglia, Amministratore delegato di Filiera Italia.
Vittorio Oreggia, Direttore di Gea, modera il successivo dibattito “Sicurezza energetica: ridotta la dipendenza dalla Russia, l’Ue è in grado di puntare all’autonomia con fonti rinnovabili?”, con interventi delle eurodeputate Patrizia Toia e Tiziana Beghin; Matthew Baldwin della Commissione UE; Alberto Mazzola, Presidente del Gruppo di Iniziativa Italiana e Luca Giansanti, responsabile di ENI per gli affari europei.
L'evento è realizzato in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia in Belgio, sotto l'alto patrocinio del Parlamento europeo e con il patrocino del Comitato economico e sociale europeo, della Conferenza delle Regioni e delle province autonome, di Unioncamere e del Gruppo di Iniziativa Italiana. (aise)