Pechino: l'Ambasciata inaugura nuovo centro di richiesta visti che si trasforma in spazio culturale

PECHINO\ aise\ - Inaugurato nuovo Centro Richiesta Visti per l'Italia a Pechino con un’area espositiva culturale, all’insegna dello stile e la cultura italiana e ricordando Marco Polo. La sede, gestita dalla VFS Global, è stata progettata per rendere il Centro Richiesta Visti per l'Italia un luogo di scambio culturale dove i viaggiatori possono acquisire una conoscenza approfondita dell’Italia.
"Essendo il luogo in cui l'Italia elabora il maggior numero di visti in tutto il mondo, il Centro Richiesta Visti per l'Italia a Pechino è il nostro biglietto da visita e siamo molto orgogliosi che rifletta il calore, l'ospitalità e l'eccellenza per cui l'Italia è rinomata”, ha dichiarato Massimo Ambrosetti, Ambasciatore d'Italia in Cina, durante la cerimonia. “Nei primi sei mesi del 2024, i Consolati italiani in Cina hanno già rilasciato più di 120.000 visti, il 130% rispetto al 2023. Vale la pena notare che nel 2024 Italia e Cina commemorano Marco Polo, un pioniere il cui viaggio in Cina ha gettato le basi per lo scambio culturale e la comprensione reciproca tra le nostre due nazioni. Mentre celebriamo questo importante anniversario, onoriamo lo spirito di Marco Polo e la sua eredità di esplorazione e amicizia. Continuiamo a costruire ponti tra le nostre nazioni, promuovendo la comprensione e la collaborazione attraverso i viaggi e lo scambio culturale", ha aggiunto.
Kishen Singh, Chief Operating Officer della Cina continentale, Hong Kong e Mongolia della VFS Global, ha aggiunto: "VFS Global e il governo italiano mantengono una forte e positiva cooperazione da lungo tempo. Gestiamo Centri Richiesta Visti per l'Italia in Cina dal 2006, situati finora in 15 città. Questo nuovo Centro Richiesta Visti è stato progettato per soddisfare il settore turistico in rapida crescita, offrendo servizi migliorati e aggiornati. Il Centro Cultura Italia Turismo permetterà ai viaggiatori di vivere un pezzo d'Italia non appena varcheranno l’ingresso nel Centro Richiesta Visti, presentando l'essenza dell'Italia a coloro che aspirano a visitarla. Queste iniziative significano un passo importante per VFS Global nella promozione dello scambio culturale. Guardando al futuro, speriamo di utilizzare questa come un'opportunità per ampliare continuamente i canali di dialogo e comprensione tra i due paesi, contribuendo ancora di più a favorire scambi amichevoli tra i nostri popoli".
Alla cerimonia il Conservatorio di Musica di Xi'an si è esibito cantando “O Sole mio”, contribuendo alla forte atmosfera di cultura italiana.
In risposta all'aumento del turismo, VFS Global oltre alla continua ottimizzazione dei servizi ha lanciato l’iniziativa "Presenta la domanda in anticipo", esortando i viaggiatori a richiedere il visto con largo anticipo. Per soddisfare al meglio le diverse esigenze dei richiedenti, VFS Global fornisce anche una serie di servizi opzionali come "Visto a domicilio" e "Premium Lounge" per un maggiore comfort e convenienza. (aise)