Porto Alegre: il Console Generale visita la fabbrica della Tramontina a Carlos Barbosa

PORTO ALEGRE\ aise\ - Console Generale a Porto Alegre, Roberto Bortot nei giorni scorsi ha visitato l'Impresa Tramontina a Carlos Barbosa, dove è stato ricevuto dal Presidente, Clovis Tramontina, di antica e tradizionale famiglia italiana, dal Direttore Esecutivo della Tramontina, Cesar Vieceli, anche lui di origine italiana, insieme al Presidente della "Italicos de Brasil", Giacomo Guarnera.
Nel corso della visita, riporta il Consolato, sono stati affrontati diversi temi, tra cui la collaborazione con il Consolato Generale di Porto Alegre, le relazioni con l'Italia e il suo mondo economico e industriale e la conoscenza e diffusione della "Italicos do Brasil", che riunisce tutti coloro che in vari modi hanno un diretto legame e un sentimento con l'Italia, le sue tradizioni e la sua cultura, secondo quanto promosso da Piero Bassetti nel suo libro "Despertamos Italicos” (Svegliamoci Italici).
É seguita una visita agli impianti di produzione dell'Impresa, leader del settore in Brasile da 110 anni, i cui macchinari di produzione sono per la maggior parte italiani e acquistati in Italia (marche Bontempi, Cassioli, Galbadini, e altri). La Tramontina produce utensili per la cucina, posate, pentole, prodotti in porcellana, utensili per il giardinaggio, mobili di legno e di plastica, possiede 10 fabbriche in Brasile, 17 fabbriche di distribuzione all’estero ed esporta verso 120 paesi.
Il Console Generale ha infine visitato la Scuola di Formazione della Tramontina – CEIT -, destinata alla formazione dei dipendenti dell’azienda e dei figli in diverse aree tecniche. Il CEIT ha due scuole di robotica convenzionate con il SENAI, una biblioteca, aule per l’attivitá fisica funzionale, due corsi di lingua – inglese e spagnolo (vi è una proposta di introdurre anche l’italiano), otto aule dove si svolgono corsi in diverse aree e un auditorium per 200 persone. La scuola riceve in media 400 alunni al mese. (aise)