INDICE SULL'UGUAGLIANZA DI GENERE 2019: MALGRADO I PROGRESSI COMPIUTI NELL’UE RESTA ANCORA DEL LAVORO DA FARE

INDICE SULL

BRUXELLES\ aise\ - L’Istituto europeo per l'uguaglianza di genere (EIGE) ha pubblicato questa settimana l’edizione 2019 dell’indice sull'uguaglianza di genere 2019 da cui emerge che, malgrado i risultati ottenuti negli scorsi decenni e le misure adottate dalla Commissione europea nel corso del suo mandato, i progressi verso un’effettiva uguaglianza sono molto lenti.
Secondo l’indice il punteggio dell’UE per quanto riguarda l’uguaglianza di genere è salito al 67,4, aumentando di un punto rispetto al 2017.
“Avanziamo a piccoli passi”, il commento di Vera Jourová, commissaria europea per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, che aggiunge: “ciononostante, sono orgogliosa di quanto abbiamo conseguito, in particolare con le nuove norme sull’equilibrio tra lavoro e vita familiare. I dati odierni confermano che questo è il cambiamento che occorre accelerare nel mercato del lavoro. La direttiva relativa all'equilibrio tra attività professionale e vita familiare adottata quest’anno può cambiare la situazione delle donne e degli uomini in seno all’Unione europea”.
L’indice misura l’uguaglianza di genere negli Stati membri dell’UE, evidenziando i settori in cui occorrono miglioramenti e si concentra su sei aspetti principali: lavoro, denaro, conoscenza, tempo, potere e salute e due aggiuntivi: la violenza contro le donne e le disuguaglianze intersezionali.
L’indice di quest’anno riserva inoltre speciale attenzione all’equilibrio tra lavoro e vita familiare e al suo impatto sull’uguaglianza di genere. (aise) 

Newsletter
Archivi