Dalla Commissione Ue un propulsore di innovazione terapeutica per individuare e sostenere nuove cure per la COVID-19

BRUXELLES\ aise\ - Nell'ambito di un'azione chiave della strategia dell'UE sugli strumenti terapeutici contro il COVID-19, la Commissione europea ha presentato il “propulsore di innovazione terapeutica per il COVID-19”, una relazione elaborata da esperti scientifici indipendenti che facilita l'individuazione di progetti e tecnologie di ricerca promettenti e fornisce orientamenti ai ricercatori e agli innovatori al fine di concentrare al meglio gli sforzi e accelerare l'innovazione.
Gli orientamenti presenti nella relazione si basano su pareri scientifici indipendenti e sono tesi ad agevolare lo sviluppo di cure contro il COVID-19 che rispondano alle esigenze dei pazienti man mano che queste evolvono durante la pandemia.
Gli orientamenti sostengono pertanto gli sforzi volti a garantire il più rapidamente possibile cure sicure ed efficaci ai pazienti in tutta l'UE: questa rimane una priorità assoluta nel passaggio alla prossima fase del COVID-19.
“L'Unione europea ha intrapreso azioni decisive con i suoi ricercatori e innovatori per sviluppare vaccini e cure a tutela dei cittadini”, sottolinea Mariya Gabriel, Commissaria per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e i giovani. “Il propulsore di innovazione terapeutica sostiene la nostra continua ricerca di nuove terapie vagliando il panorama della ricerca e riducendo lo scarto tra ricerca di base e applicazione clinica”.
Le terapie, ha aggiunto Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, “costituiscono una parte importante della nostra risposta alla COVID-19. Salvano vite umane, limitano la necessità di ricoveri ospedalieri, accelerano i tempi di guarigione e riducono i sintomi complessivi. Con la strategia sugli strumenti terapeutici stiamo assemblando un insieme di cure sicure ed efficaci contro la COVID-19 che affrontano tutte le fasi della malattia, compreso lo sviluppo di medicinali specifici per la sindrome post-COVID. La ricerca e l'innovazione sono fondamentali per colmare le lacune di conoscenze e sviluppare cure efficaci, e a tal fine saranno fondamentali il propulsore di innovazione terapeutica e la stretta collaborazione con l'HERA”.
Come annunciato nella strategia sugli strumenti terapeutici, il propulsore di innovazione terapeutica contribuirà al lavoro dell’Autorità europea per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA), che istituirà una piattaforma di mappatura interattiva per le terapie promettenti. È stato pubblicato un bando di gara per la progettazione della piattaforma i cui risultati dovrebbero essere presentati nei prossimi mesi. (aise)