BILANCI E PROGETTI NELL’ASSEMBLEA DEL COMITES DI WELLINGTON

BILANCI E PROGETTI NELL’ASSEMBLEA DEL COMITES DI WELLINGTON

WELLINGTON\ aise\ - Presieduto da Wilma Laryn, il Comites di Wellington si è riunito in assemblea il 31 maggio scorso su Zoom. Oltre ai consiglieri sono intervenuti Nicola Comi, Capo Ufficio Consolare dell’Ambasciata d'Italia a Wellington, il senatore Francesco Giacobbe e il Consigliere CGIE Francesco Papandrea. L’emergenza covid19, il bilancio del Comites e lo stato dei progetti finanziati sono stati i temi all’ordine del giorno, come risulta dal verbale pubblicato e diffuso dal Comitato e che qui riportiamo nella forma breve.
“La consigliera Alessandra Zecchini apre l’incontro con un pensiero a tutti i connazionali presenti e che seguono i comunicati del ComItEs Wellington, augurando che le proprie famiglie e amici in Italia e nel mondo stiano bene, ed un abbraccio virtuale a tutti coloro che sono stati toccati da questa tragedia.
Segue un riassunto delle azioni intraprese dal ComItEs durante l'emergenza, e un Q/A con il Capo Ufficio Consolare dell'Ambasciata d'Italia Nicola Comi.
Comi fa un aggiornamento sulla situazione, sul numero degli italiani bloccati in Nuova Zelanda dall'inizio dell'emergenza, sulle azioni intraprese dall'Ambasciata spiegando perché non ci sono stati voli organizzati dalla Farnesina. Comi risponde anche a domande riguardo la possibilità di voli e atti a sostegno di alloggio e assistenza, e conferma che l'Ambasciata può erogare – in via eccezionale e nei limiti del bilancio allocato - sussidi senza obbligo di restituzione anche a cittadini non residenti nella circoscrizione consolare entro il 31 luglio.
Infine Comi informa che gli italiani che rientrano in Italia entro il 30 giugno, e che hanno perso il lavoro all’estero, potranno richiedere subito il reddito di emergenza anche se erano iscritti all’AIRE, previa domanda all’INPS.
Seguono gli interventi di supporto di Papandrea (CGIE) e del Senatore Giacobbe. Zecchini conclude questa parte del meeting con le ultime informazioni che riguardano l’estensione delle scadenze dei WHV (al momento portata a 6 mesi) per gli italiani che hanno fatto domanda e ottenuto il visto ma non possono entrare in NZ.
Amministrazione
Approvati all’unanimità il verbale della riunione precedente, 2 febbraio 2020, il bilancio consuntivo 2019 da parte dell’Ambasciata e del MAECI; approvata anche una revisione della lettera di incarico al consulente ADDIINZ, del 24 novembre 2019.
La presidente Wilma Laryn conferma che il ComItEs ha ricevuto dal MAECI l’anticipo di un terzo della somma richiesta per le spese di funzionamento e informa che il MAECI, dopo aver erroneamente dedotto il saldo attivo due volte, ha riconosciuto e corretto il proprio errore; la presidente conferma di aver messo in pagamento quanto ancora dovuto per il corrente anno. Segue la relazione sui fondi disponibili, inclusi quelli per i progetti in corso.
Sospensione della chiusura dell’Incorporata Comites
Nella riunione del 2 febbraio il Comites ha votato per de-registrarsi come Società “Incorporata” e si dà incarico alla consulente contabile di esaminare il bilancio e la legislazione relativa.
Aggiornamento sui progetti, e previsione dei tempi di completamento di ciascuno
Patronato: lo sportello di patronato per la Nuova Zelanda, collegato al Patronato Inas di Melbourne, continua la sua assistenza gratuita.
Sicurezza Sociale: il consigliere Emilio Festa informa che il consulente Carlo Tondelli ha finalizzato il “position paper”, in italiano e in inglese, sull’Accordo di Sicurezza Sociale da inviare alle parti interessate in entrambi i Paesi, e un vademecum sulle pensioni per chi si trasferisce dall'Italia alla Nuova Zelanda. I documenti verranno resi pubblici ed il ComItEs ringrazia Festa e Tondelli per il lavoro svolto.
WHV: non ci sono ulteriori sviluppi da segnalare, rispetto a quelli riportati a verbale nella riunione del 2/2/2020.
Archivio Digitale Documenti sull'Immigrazione Italiana in Nuova Zelanda (ADDIINZ): la consigliera Alessandra Zecchini presenta un breve rapporto sul progetto e sito. Wilma Laryn viste le incombenze del lavoro da vicepresidente prima e da presidente adesso, si dimette dal coordinamento del progetto e Zecchini viene nominata coordinatrice.
Ondazzurra: la consigliera Chiara Corbelletto presenta la relazione su Radio Ondazzurra e informa che le statistiche di download sia su radio Planet FM che Podcast continuano a crescere. In seguito alla crisi COVID-19 Ondazzurra ha iniziato a produrre programmi con collegamenti Skype ed il ComItEs approva la spesa per comprare due microfoni per migliorare la qualità dell’audio.
La proposta della consigliera Alessandra Zecchini di dare una deadline per la conclusione e/o destinazione di tutti i progetti che hanno avuto finanziamenti grazie ai fondi residui MAECI è stata approvata a maggioranza con il voto contrario della presidente. Segue il programma per la destinazione dei progetti Ondazzurra e Archivio Digitale.
Riordino cartelle e documenti Google: tempistica, modalità e distribuzione di incarichi.
La proposta di Wilma Laryn di dare incarico a persona esperta per assistenza sito web e comunicazioni viene bocciata a maggioranza, in quanto il comitato ritiene che non si debbano spendere ulteriori fondi MAECI.
Futuro del Mailchimp del Comites
Il ComItEs riconosce la responsabilità della privacy riguardante i dati degli iscritti ai comunicati via Mailchimp e si consulterà con l’Ambasciata in merito.
Varie ed eventuali
Si decide di sottoscrivere il costo del Domain del sito ComItEs per due anni.
Il consigliere Papandrea (CGIE) si complimenta con il ComItEs Wellington per il lavoro svolto fino ad ora”. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli