New York: il cordoglio dell’Efasce per la scomparsa di Marcello Filippo

PORDENONE\ aise\ - L’Efasce Pordenone ha espresso in queste ore il proprio cordoglio per la scomparsa a New York di Marcello Filippi, originario di Frisanco (dov'era nato il 5 dicembre 1930) e presidente della Famee furlane della Grande Mela.
“Un grande esempio della laboriosità dei nostri corregionali all'estero – ha ricordato il presidente di Efasce Pordenone, Gino Gregoris – che ho avuto modo di incontrare di persona nella mia missione a New York nel 2019 insieme alla vicepresidente Efasce Luisa Forte. Esponente delle laboriose schiere di terrazzieri che dalla Pedemontana del Friuli occidentale hanno impreziosito case e palazzi americani per decenni, era anche stato ospite d'onore Efasce a Frisanco nell'Incontro con i corregionali all'Estero del 2016. Alla sua famiglia e ai corregionali newyorkesi va tutto il nostro cordoglio”.
In quella occasione il suo paese natale gli aveva concesso la Cittadinanza onoraria. Veterano della Guerra di Corea con l'esercito statunitense, aveva ricoperto anche ruoli sindacali nell'associazione dei terrazzieri. Era sempre rimasto molto legato alla sua terra d'origine: era stato anche in prima linea nella raccolta fondi per aiutare il Friuli dopo terremoto 1976. Su proposta dell'Efasce era anche stato nominato Cavaliere della solidarietà italiana e con l'Ente aveva instaurato rapporti cordiali fin dagli anni Novanta e Duemila, attraverso Luigi Luchini e Tomaso Boer, senza dimenticare l'emozione per l'inaugurazione della saetta in mosaico nella metropolitana di New York realizzata dalla scuola Mosaicisti di Spilimbergo. (aise)