ALL’UNIVERSITÀ DI BARI 42 PASSAPORTI EUROPEI A RIFUGIATI DI 15 NAZIONALITÀ

ALL’UNIVERSITÀ DI BARI 42 PASSAPORTI EUROPEI A RIFUGIATI DI 15 NAZIONALITÀ

BARI\ aise\ - Il Rettore dell’Università degli studi di Bari, Stefano Bronzini, e il Direttore del Cimea, Luca Lantero, consegneranno domani nella sede dell’Ateneo il Passaporto EQPR ai titolari di protezione internazionale che hanno ottenuto lo European Qualifications Passport for Refugees rilasciato dal Consiglio d’Europa in occasione della IV Sessione italiana di valutazione curata da Cimea e svoltasi nell’Ateneo barese dal 18 al 22 novembre 2019 in collaborazione con RIUAP, la rete italiana delle università per l’apprendimento permanente.
La cerimonia inizierà alle 10 nella Sala Consiglio del Rettorato.
Basato sul riconoscimento della Convenzione di Lisbona, EQPR (European Qualifications Passport for Refugees) è un documento che fornisce una valutazione dei titoli di istruzione superiore sulla base della documentazione disponibile e di un colloquio strutturato.
Presenta informazioni sull'esperienza lavorativa e sulle competenze linguistiche, agevolando l'integrazione, l'occupazione e l'ammissione a ulteriori studi di rifugiati e titolari di protezione internazionale. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi